REPUBBLICA CECA: LA CANNABIS PER I PAZIENTI LA PAGHERÀ LO STATO

Repubblica Ceca: la per i pazienti la pagherà lo Stato

Una che permetta di coprire i costi per la dispensazione di cannabis ai pazienti grazie ai fondi dell’assicurazione sanitaria pubblica: è l’idea della Repubblica Ceca che spera in questo modo di facilitare l’accesso al farmaco.

A seguito della proposta del arrivata all’inizio del 2019 per rimborsare fino al 90% il costo delle terapie con cannabis per i pazienti, il disegno di legge è stato approvato in la settimana scorsa e si prevede che entri in vigore partire dal 2020.

La è stata legalizzata nella Repubblica Ceca nel 2010. Tuttavia, l’accesso al farmaco non è stato facile. I medicinali a base di cannabis non sono attualmente coperti dall’assicurazione sanitaria e il costo non è regolato. Ciò rende difficile per i pazienti accedere ai prodotti a un prezzo sostenibile.

“Dal nuovo anno, i pazienti con cronico pagheranno un massimo di alcune centinaia di corone al mese contro le migliaia attuali, come con altre medicine”, ha twittato di recente il ministro della Salute Adam Vojtěch. Bisogna tener presente che 1000 corone sono l’equivalente di circa 40 euro.

NOTIZIA COLLEGATA
Approvato il primo farmaco a base di cannabis in USA

La maggior parte delle compagnie mediche nella Repubblica Ceca usa la cannabis per curare il dolore cronico, categoria nella quale rientra circa il 90% dei pazienti. Dei restanti pazienti, il 4% usa il medicinale per trattare la .

Le nuove cifre saranno applicate a un massimo di 30 grammi di cannabis medica al mese, mentre l’Istituto statale per il controllo dei farmaci procederà per regolare il prezzo del farmaco. Il governo ritiene che il limite proposto sarà sufficiente a coprire completamente i pazienti nel paese.

Il ministro Vojtěch ha spiegato: “Riteniamo che sia sufficiente perché oggi un paziente consuma in media 10 grammi al mese, una stima confermata dal sondaggio condotto tra i prescrittori”.

Tuttavia, per i pazienti che richiedono medicinali oltre questo limite, ci sarà la possibilità di ricevere un rimborso. Ciò implicherebbe una proposta del curante e l’approvazione di un legale.

Redazione di cannabisterapeutica.info

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.