La cannabis medica può trattare l’endometriosiLa può trattare l’

Ricercatori israeliani studiano come la cannabis medica può trattare l’endometriosi

Ricercatori israeliani hanno avviato studi preclinici per esaminare gli effetti della cannabis medica nel trattamento dell’endometriosi, un problema che colpisce una donna su 10 in età fertile.

La ricerca è condotta da Gynica, che è autorizzata dal Ministero della a sviluppare prodotti a base di cannabis per le donne, in collaborazione con Lumir Lab, una struttura di ricerca sulla cannabis nel Parco delle biotecnologie, Hadassah Ein Karem, di Gerusalemme.

L’endometriosi colpisce circa 176 milioni di donne in tutto il mondo. Nelle donne affette, il rivestimento uterino cresce all’esterno dell’utero, nelle tube di Falloppio, nelle ovaie e in altre aree della cavità addominale e nella pelvi.

Queste donne soffrono di forti dolori prima e durante le mestruazioni, sanguinamento e dolore durante e dopo il rapporto sessuale, dispepsia e frequente o dolorosa.

Ricercatori-israeliani-studiano-come-la-cannabis-può-trattare-lendometriosi

I ricercatori stanno cercando di scoprire quali composti o combinazioni di composti di cannabis possono potenzialmente affrontare il problema.

Il dott. Sari Sagiv, vice presidente dell’area ricerca e sviluppo di Gynica, a The Times of Israel, ha spiegato:

 “L’endometriosi è una malattia complicata, ha un numero di fattori che lavorano insieme e che devono essere affrontati. Credo che la cannabis abbia abbastanza composti che possono influenzare alcuni fattori della malattia, tra cui la riduzione del dolore, l’ e il rischio di recidiva”. 

I primi test

I ricercatori hanno già testato una varietà di composti di cannabis di cellule endometriosiche per vedere come reagiscono ai composti.

Adesso gli scienziati israeliani riducendo i composti a un “candidato principale”, con il quale inizieranno le sperimentazioni cliniche.

Parallelamente al processo di ricerca condotto presso Lumir Lab, Gynica sta collaborando con la società canadese Strainprint, un’azienda specializzata nella raccolta di dati e analisi degli effetti della cannabis su varie malattie.

NOTIZIA COLLEGATA
Buone notizie in Regione Lombardia per la cannabis terapeutica

Le aziende stanno lavorando alla creazione della piattaforma di raccolta dati più grande del mondo per analizzare gli effetti della cannabis sulle donne.

Lumir Lab e Gynica

Lumir Lab è gestita dal Prof. Lumir Hanush, un importante ricercatore di cannabis, responsabile di alcune delle più importanti scoperte fatte nel campo dei principi attivi di cannabis.

Gynica è guidata dal prof. Moshe Hod, un ginecologo e presidente dell’Associazione europea degli ostetrici. L’azienda fa ricerca e sviluppo specializzata in cannabinoidi basati nel campo della .

La cannabis medica può trattare l’endometriosi
5 (100%) 1 vote[s]