Grow Box fai da te in PVC Box fai da te in PVC

La Grow Box è in pratica una sorta di armadio pensato per ospitare in casa piante che necessitano di un ambiente controllato per la crescita.

Illuminazione specifica, clima predefinito e semplicità di gestione non sono requisiti facili da ottenere posizionando semplicemente le piante all’interno di una stanza, senza contare l’impatto estetico.

D’altra parte un comune armadio è decisamente inadeguato alla poiché i materiali di fabbricazione, l’età, i batteri e le muffe presenti al suo interno potrebbero influire negativamente sulle colture.

2-PVC-Grow-boxI materiali necessari non sono molti visto che si tratta di realizzare una Grow Box fai da te in PVC  (Il cloruro di polivinile, noto anche come polivinilcloruro o con la corrispondente sigla PVC è il polimero più importante della serie ottenuta da monomeri vinilici ed è una delle di maggior consumo al mondo, utilizzato per le più disparate opere a basso costo e dall’alta durevolezza).

L’idea di base è quella di utilizzare tubi e raccordi di scarico, realizzando così una struttura robusta e leggera dalla facilissima composizione e dall’altrettanto facile estendibilità, nel caso si volesse riutilizzare la struttura e modificarla perfezionando il progetto di partenza.

MATERIALI NECESSARI:

  • 4 pz.  Tubo ø 40 mm x 2 m (Altezza consigliata della Grow Box, variabile a seconda della necessità)
  • 10 pz. Tubo ø 40 mm x 1 m (Necessari per la base e la parte superiore)
  • 1 pz.   Raccordo a croce
  • 8 pz.   Raccordo angolo
  • 4 pz.   Connettore a T
  • 4,5m Telo riflettente Bianco/Nero 2x1m per il rivestimento dei lati (Reperibile presso o grandi magazzini di bricolage o puoi comprarlo on line qui da Amazon)
  • Circa 2m Telo riflettente Bianco/Nero 2x1m per il rivestimento della base e della parte superiore

*Tutte le parti sono reperibili presso negozi specializzati e grandi magazzini di faidate e bricolage come Leroy Merlin, Bricocenter ecc.4-PVC-Dettaglio-Grow-box

Una volta realizzata la base utilizzando 4 angoli e 4 tubi da 1m, replicate la struttura per la parte superiore con l’eccezione del fatto che taglierete i tubi da 1 m a metà, segando altri 2cm circa su ognuno di essi al fine di creare lo spazio necessario all’inserimento dei raccordi a T.

NOTIZIA COLLEGATA
LE BASI DELLA COLTIVAZIONE OUTDOOR (PARTE 1)

*I raccordi a T non sono strettamente necessari, ma se volete dare maggiore stabilità alla struttura ed avere dello spazio in più al quale appendere la lampada e gli altri accessori, è consigliabile effettuare quest’operazione e procedere secondo progetto.

Una volta realizzate le due basi, si proceda all’inserimento dei 4 tubi da 2m all’interno degli angoli.

Bene, a questo punto la vostra Grow Box fai da te in PVC sarà pronta per essere rivestita col telo riflettente B/N.

Partendo dai lati della struttura e fissando la parte superiore e quella inferiore con del nastro adesivo, otterrete un parallelepipedo interamente rivestito e sigillato col telo riflettente.

(Attenzione: la parte bianca del telo dovrà essere all’interno!)

6-PVC-Grow-boxA questo punto sigillate la parte superiore e quella inferiore allo stesso modo.

Scegliete su quale dei lati effettuare dei tagli lungo tutta l’altezza, lo scopo è quello di realizzare un accesso alla vostra Grow Box fai da te in PVC. Questa operazione si presta alle più svariate personalizzazioni, potrete inserire del velcro permettendo così alla vostra Grow Box di essere aperta e chiusa in modo facile e veloce, senza lasciare che la luce passi all’esterno.

Una volta effettuate queste operazioni, non vi resta che posizionarla in una zona fresca e comoda con le prese elettriche a portata di mano, facendo attenzione a non creare un groviglio di fili e facendoli passare esternamente alla vostra Grow Box.

È consigliabile installare un piccolo estrattore per rendere l’aria sempre fresca e pulita. Per fare ciò, praticate due tagli circolari nel telo riflettente: uno nella parte inferiore del lato destro vicino all’ingresso della Grow Box così che l’aria fresca possa entrare passivamente dal basso, l’altro in alto dal lato opposto, in modo da creare la sede per installare il vostro estrattore e permettere all’aria calda di uscire dall’ambiente e controllare il vostro microclima.

Si consiglia di installare all’interno una lampada a LED Full Cycle rendendo così la vostra facile, efficace e dal sicuro successo.

NOTIZIA COLLEGATA
Coltivazione di Cannabis : sentenza storica a Trento

 

LED Grow Lights Depot

[_link asins=’B06W57776D,B06VXH6NCV,B06WD77NRL,B07C3YC6X9,B0725Y52XF,B00X657ZYU,B00O8ZS5BY’ template=’ProductCarousel’ store=’1besoffnet-21′ marketplace=’IT’ link_id=’8ee9a904-78f2-4c38-af54-0ae9f5a64c7f’]
Rate this post