This post is also available in: enEnglish (Inglese)

Growing Cannabis: Indoors Vs. OutdoorsColtivare : Indoors Vs. Outdoors

Contents

La della cannabis può essere eseguita altrettanto facilmente e in modo efficace all’interno come all’esterno, anche se ogni opzione ha i suoi pro e contro. Se hai mai considerato la della cannabis e sei interessato al modo più fattibile, questo confronto tra metodi di indoor e outdoor dovrebbe essere utile.

Benefici della coltivazione all’aperto

Coltivare all’aperto offre una serie di vantaggi rispetto alla , ma ha anche alcuni inconvenienti. La è in realtà una pianta piuttosto resistente e a bassa manutenzione, e richiederà molta meno cura se coltivata all’aperto.Poiché la luce e l’aria sono libere, la crescita in ambienti esterni può essere effettuata anche con costi operativi molto ridotti rispetto alla coltivazione indoor.

Forse uno dei benefici più significativi della all’aperto è il rendimento molto più grande che può essere realizzato. Con un sacco di spazio e un accesso praticamente illimitato al sole, le piante possono diventare molto più grandi e diffondersi molto di più. Ciò consente ai coltivatori outdoor di raccogliere quantità che i coltivatori indoor possono solo sognare.

Molti sostenitori affermano inoltre che la coltivazione di cannabis all’aperto produce boccioli di sapore e superiori. Questo è comunemente attribuito all’accesso illimitato alla luce solare, sebbene alcuni coltivatori indoor affermino che le luci a LED possono produrre lo stesso effetto all’interno.

Inconvenienti di Coltivare all’aperto

Poiché sei limitato ai normali cicli di luce del sole, la coltivazione all’aperto ti limita a un solo raccolto ogni anno, a meno che tu non viva in una regione tropicale. Vi è anche un rischio molto più elevato di rilevamento e furto, oltre alla potenziale distruzione delle colture da parte di foraggiamento di animali, insetti e parassiti. La distanza dalla casa e l’indisponibilità di una fonte d’acqua pronta sono altre preoccupazioni che i coltivatori esterni devono affrontare.

NOTIZIA COLLEGATA
Cannabis medica più cara del tartufo di Alba

Benefici della coltivazione indoor

La coltivazione della cannabis indoor ti dà un maggiore controllo sul periodo e sulle condizioni di crescita, oltre che sulla qualità dei germogli prodotti. Poiché i coltivatori hanno un maggiore controllo sull’ambiente in crescita, è anche possibile produrre marijuana di qualità più costante. Altri vantaggi della coltivazione della cannabis in casa sono un minor numero di parassiti da affrontare, un accesso immediato alla luce e all’acqua, e molto meno il rischio di essere scoperti. La coltivazione indoor è anche generalmente più adatta per produrre la marijuana di alta qualità richiesta per uso medico.

Benefici della coltivazione indoor

Alcuni degli svantaggi più significativi della coltivazione di cannabis in ambienti chiusi riguardano lo spazio limitato. Ciò potrebbe comportare piante stentate e rendimenti molto inferiori nel complesso. Detto questo, il maggiore controllo sull’ambiente in crescita consente ai coltivatori indoor di compensare la resa ridotta con più raccolti all’anno.

Anche la coltivazione indoor è generalmente molto più costosa di quella outdoor. Dovrai installare un sistema di illuminazione adatto e pagare il costo dell’elettricità, che può aumentare nel tempo. Dovrai anche investire in qualche tipo di sistema di ventilazione e , a meno che tu non voglia mantenere l’ e la messa in onda delle tue piante manualmente. La coltivazione indoor comporta anche molto più lavoro di una crescita esterna comparabile.

: Indoor Or Outdoors?

Come potete vedere, sia la crescita indoor che outdoor comportano le loro sfide uniche, ma anche alcuni notevoli vantaggi. Indipendentemente dall’opzione scelta, una conoscenza approfondita dei fattori coinvolti contribuirà a garantire un risultato finale più soddisfacente.

Rate this post

This post is also available in: enEnglish (Inglese)