CANCRO E CANNABIS: IL CBD COLPISCE DIRETTAMENTE I MITOCONDRI DELLE CELLULE TUMORALI PER UCCIDERLE

E : IL CBD COLPISCE DIRETTAMENTE I MITOCONDRI DELLE CELLULE TUMORALI PER UCCIDERLE

“Le proprietà anticancro del , cannabinoide non psicoattivo, (CBD) sono state dimostrate su diversi tipi di tumore”. Inizia così l’abstract di uno studio che ha fatto un passo in avanti nell’analizzare i meccanismi anti-cancro del CBD.

I ricercatori infatti hanno proposto diversi target molecolari per il CBD, inclusi i e alcuni canali ionici della membrana plasmatica, riuscendo a dimostrare le linee cellulari derivate da una forma molto aggressiva di leucemia (la leucemia linfoblastica acuta a linfociti T), sono altamente sensibili al trattamento con CBD.

Si tratta di un tipo di tumore resistente alla e che ha un alto rischio di recidiva; non solo, perché il tasso di sopravvivenza a cinque anni è inferiore al 25%: ecco perché secondo gli autori dello studio sono necessarie nuove strategie terapeutiche per trattare questo tipo di cancro.

E i ricercatori hanno ben pensato di partire dalla cannabis, anche perché, scrivono: “Recentemente sono stati trovati due fitocannabinoidi, Δ9- (THC) e cannabidiolo (CBD) con proprietà antitumorali”. Per cui hanno deciso di concentrare i propri sforzi sul CBD sperimentandolo sulle cellule tumorali.

NOTIZIA COLLEGATA
Cannabis terapeutica in Italia: quanto è complicato ottenerla

E nell’articolo pubblicato sulla  Cell Death & Disease, che fa parte del network di Nature,  i ricercatori scrivono che in questa “Il CBD prende di mira direttamente i mitocondri (i propulsori delle cellule, ndr) inducendo le cellule ad autofagia e morte cellulare”.

Questo avviene perché il CBD ne altera la capacità di gestire il ,  con un sovraccarico che porta alla morte cellulare. Nelle conclusioni riportano che: “Considerando il ruolo chiave dei mitocondri nella riprogrammazione oncogenica, il CBD può essere un candidato plausibile per essere incluso nei protocolli chemioterapici”.

Redazione di cannabisterapeutica.info

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.